novità IMU e TASI anno 2016

Commenti disabilitati su novità IMU e TASI anno 2016 1065

La Legge di Stabilità 2016 (Legge n. 208 del 2 dicembre 2015) ha apportato modifiche in materia di IMU e TASI che di seguito si elencano:

1) ABITAZIONI CONCESSE IN COMODATO GRATUITO AI PARENTI (art. 1 comma 10 Legge n. 208/2015): agevolazione pari alla riduzione del 50% della base imponibile su cui applicare l’aliquota deliberata dal Comune in caso di abitazione concesse in comodato.

Le condizioni per l’applicazione dell’agevolazione 2016 sono le seguenti:

– L’abitazione concessa in comodato non deve essere accatastata in categoria A/1, A/8 e A/9;

– L’abitazione deve essere concessa in comodato a parenti in linea retta di primo grado (genitore – figlio / figlio – genitore) che la utilizza come abitazione principale;

– Il comodante può avere al massimo un altro immobile in Italia (oltre all’abitazione principale), nello stesso Comune in cui ha la residenza e la dimora, e utilizzato dal comodatario come abitazione principale;

– Il contratto di comodato deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate;

In merito alle registrazioni del contratto di comodato si evidenzia che con nota del 29 gennaio 2016 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha precisato che il comodato può essere stipulato in forma scritta o in forma verbale:

Comodato redatto in forma scritta: per beneficiare dell’agevolazione a decorrere dal 1° gennaio 2016 occorre che il contratto sia stato stipulato entro il 16 gennaio 2016 e registrato entro il 5 febbraio. Il contratto in forma scritta deve essere registrato entro 20 giorni dalla stipula ed è soggetto al pagamento dell’imposta di registro in misura fissa di € 200,00.
L’agevolazione per i contratti stipulati successivamente al 16 gennaio e regolarmente registrati, decorre dalla data del contratto di comodato.

Comodato in forma verbale: per usufruire del beneficio a partire dal 1° gennaio 2016, occorre che il contratto sia registrato entro il 1° marzo 2016.
Per la registrazione va compilato e firmato in duplice copia il modello 69 dell’Agenzia delle Entrate “Richiesta di registrazione e adempimenti successivi” indicando come tipologia dell’atto “Contratto verbale di comodato”ed è ugualmente dovuta l’imposta di registro di €. 200,00.
Per le registrazioni oltre i termini indicati occorre procedere con il ravvedimento operoso.

Il comodante deve presentare la dichiarazione IMU/TASI, attestando il rispetto delle condizioni richieste, entro il 30 giugno 2017;

2) ABITAZIONE PRINCIPALE:
TASI: esenzione sull’abitazione principale per i proprietari e la quota Tasi a carico degli occupanti/inquilini nel caso in cui l’immobile in locazione è abitazione principale ad esclusione delle Categorie A/1, A/8, A/9.

3) TERRENI AGRICOLI:
IMU: l’esenzione si applica solo nel caso in cui i proprietari siano COLTIVATORI DIRETTI o IMPRENDITORI AGRICOLI PROFESSIONALI regolarmente iscritti alla previdenza agricola
TASI: esenzione totale per i terreni agricoli

L’Ufficio Tributi è a disposizione per ulteriori informazioni nei giorni di apertura al pubblico.
Telefono 029010003 interno 5

Ossona, 24.02.2016

Articoli simili